S. ISIDORO

La Struttura

La sfilata dei Misteri inizia con quello di Sant’Isidoro, che viene anche chiamato la ‘Face’ dei coloni. Questo ingegno è formato da cinque personaggi: Sant’Isidoro in abito da contadino, il cavaliere Giovanni De Vergas di Madrid e tre angeli che sostengono un grosso cero. Il quadro rappresenta un fatto reale della vita del Santo; egli era in campagna, e percuotendo il suolo con un bastone fece uscire l’acqua dalla selce per offrire da bere al suo padrone, il cavaliere Giovanni De Vergas.

Il Mistero è alto m. 3.30 e pesa Kg. 517, numero portatori 14.

Il Santo

MIRACOLO DI S. ISIDORO

Povero contadino di Spagna costretto a coltivare i campi di un ricco proprietario di Madrid. Isidoro durante il duro lavoro consumava il suo tempo a pregare tanto che il padrone volle vedere di persona il suo mezzadro e con stupore lo vide tra due aratri che questi tirava e che per miracolo scomparvero. Per tale motivo il ricco signore comprese che il cielo compensava le virtý cristiane del suo lavorante.